Soluzioni di automazione su standard globale KNX

Sensore di presenza KNX Standard BLE

Sensore di presenza KNX Standard BLE

Codice:PD00E11KNX

Codice:PD00E11KNX

Il dispositivo include un sensore di luminosità per il controllo della illuminazione ambientale.
Prevede un connettore posteriore con 3 ingressi digitali che possono essere connessi a pulsanti o interruttori liberi da potenziale e usati per comandi di on/off, dimmerazione, tapparelle o veneziane / scenari, sequenze, comandi passo-passo, etc. Uno dei 3 ingressi può essere configurato come analogico per la connessione di sonde di temperatura NTC (vedere sonde eelectron cod. TS00A01ACC / TS00B01ACC / TS00D01ACC) con le quali inviare sul bus la misura di temperatura o gestire un modulo termostato completo. Il termostato gestisce 2 stadi con controllore PI integrato per il pilotaggio di apparecchiature di riscaldamento e raffrescamento, valvole, fan coil a 2 e 4 tubi, etc.

Il dispositivo consente l’integrazione con l’interfaccia plug-in per sistemi di serrature elettroniche wireless (IC01H10DLS) per il rilevamento dei dati di apertura/chiusura porte e la gestione di una stanza automatizzata KNX. Il plug-in può gestire fino a 8 porte e consente il cablaggio dei tre ingressi posteriori che rimangono disponibili anche se al connettore posteriore viene collegato il plug-in.
È integrata un’antenna con funzione BEACON BLE (Bluetooth Low Energy). Formato dei dati compatibile con iBeacon® e Eddystone®.
I dispositivi consentono di impostare la frequenza di trasmissione e la potenza di segnale.
La tecnologia BLE permette l’invio di messaggi a dispositivi mobili. Questi dispositivi devono essere dotati di una app che permette loro di rievere le informazioni dai beacon BLE.

Il rilevamento della presenza, basata su un sensore infrarosso passivo, ha 5 canali configurabili in modo indipendente con diverse funzioni attivabili: presenza con o senza controllo luminosità e con rilevamento automatico o semi-automatico; luminosità costante indipendente o dipendente dalla presenza e con attivazione automatica o semi-automatica.
Sono inoltre disponibili 12 blocchi logici con cui realizzare semplici espressioni con operatore logico o a soglia oppure espressioni complesse con operatori algebrici e condizionali o usare algoritmi predefiniti come controlli proporzionali di temperatura e umidità o calcolo del punto di rugiada.

Il dispositivo integra inoltre la “Logica Tasca Virtuale“; il campo di applicazione è la stanza di albergo: mediante un sensore magnetico installato sulla porta e collegato ad un ingresso digitale (anche al sensore stesso), vengono gestite informazioni di presenza accurate. La soluzione di rilevamento di presenza può dedurre la presenza di persone nella stanza utilizzando uno o più sensori dedicati. Rileva anche una presenza imprevista ed è in grado di differenziare più comportamenti.

Il dispositivo gestisce l’illuminazione ambientale sulla base della luminosità misurata; è possibile inoltre abilitare la logica denominata “Ritmo Circadiano“ con cui si impongono luminosità e temperatura di colore sulla base di curve predefinite o sulla base della reale posizione del sole durante il giorno rispetto ad una coordinata terrestre. Questa funzione permette di ricreare in un ambiente un comfort di illuminazione il più vicino possibile alla realtà.